100 Itinerari + 1

100piuno_2009In volo dal Mugello alla Val di Sieve, la mostra multimediale
Nuova iniziativa per la quarta edizione di “Cento Itinerari più Uno” Piccoli curatori per una grande mostra e gli adulti stanno a guardare dal 2 aprile presso la Villa di Poggio Reale a Rufina “In volo dal Mugello alla Val di Sieve”

Sono tutti under 20, ma già possono vantare di essere i curatori di un’originale mostra multimediale, allestita in una sede prestigiosa. I ragazzi del Mugello e della Val di Sieve sono i veri ideatori di “In volo dal Mugello alla Val di Sieve” in programma nella Villa di Poggio Reale a Rufina dal 2 aprile al 31 maggio 2009. Una grande esposizione per artisti in erba con tanta voglia di protagonismo, di ‘riconoscimento’. Massimo spazio alla creatività, alla fantasia, ai colori, al modo dei più giovani di descrivere i luoghi in cui sono nati.
L’urgenza dell’esserci, qui ed ora, del mondo giovanile trova, propria nella mostra, un momento di pausa volta a riflettere sul genius loci, sulle radici di appartenenza. Non uno ma tante le forme e i linguaggi utilizzati, dalle poesie ai racconti ai disegni al cortometraggio e tanto altro ancora, per raccontare ai coetanei e non solo le bellezze, le caratteristiche del loro mondo quotidiano: la storia delle città, i personaggi, gli spazi naturali. La mostra è promossa dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze nell’ambito della quarta edizione del progetto “Cento Itinerari più Uno”, in collaborazione con la Regione Toscana e la Provincia di Firenze e con tutti i comuni del Mugello e della Val di Sieve.

L’iniziativa, studiata per sollecitare la curiosità dei ragazzi e aiutarli al tempo stesso a cogliere e realizzare nuove forme di valorizzazione del patrimonio locale, vede coinvolti quest’anno 15 Comuni, 2 Comunità montane, 3 scuole superiori, 11 scuole medie e 17 scuole elementari per un totale di circa 1.400 ragazzi del Mugello e della Val di Sieve.
Per mesi gli studenti delle scuole di tutti i comuni hanno lavorato per ideare itinerari, raccontare per immagini la storia dei luoghi in cui sono nati, le vite dei personaggi famosi, i prodotti tipici. I progetti sono suddivisi nei vari ambienti in base alle fasce d’età dei ragazzi.: “Con lo sguardo dei bambini: Mugello e Val di Sieve”, quello per le elementari, “Ragazzi in esplorazione”, per gli studenti delle medie, “Appartenenza e identità: giovani in cammino”, per i ragazzi delle superiori.
Foto, disegni e pannelli con testi estrapolati dai lavori dei più piccoli caratterizzano le stanze alle scuole elementari e medie, mentre su un tavolo centrale si trovano i manufatti realizzati in classe: plastici, giochi, oggetti in terracotta e ‘libroni’ che raccontano storie e personaggi cari ai bambini. Tutto ciò è frutto di mesi di lavoro in classe con la supervisione degli insegnanti e l’aiuto di tre tutor, tre ragazze che, sempre nell’ambito di “Cento Itinerari più Uno”, hanno frequentato un corso per diventare ‘esperti del territorio’.
Quella dedicata agli studenti delle scuole superiori è invece una stanza con otto postazioni video dove vengono trasmessi i cortometraggi che hanno realizzato dopo aver seguito corsi di tecnica audiovisiva organizzati dalla “Fondazione il Forteto” di Borgo San Lorenzo e dal “Centro di documentazione audiovisiva” di Pontassieve. Infine una mini sala cinematografica dove ammirare il docufiction, trenta minuti che descrivono il Mugello e la Val di Sieve attraverso la tournée di tre giovani musicisti.
Alla mostra colori diversi di stanza in stanza accompagnano il visitatore nel viaggio virtuale. Nel locale centrale proiezioni di vedute aeree fanno apprezzare le forme di colline e borghi, il corso della Sieve che si snoda nella valle, nel mentre un puntatore luminoso individua il percorso sulla cartina geografica. Uno sguardo dal cielo ci riporta sulla terra: quattro postazioni multimediali divise per aree territoriali (Rufina, Pontassieve, Pelago Londa – S.Godenzo, Dicomano, Vicchio – Borgo San Lorenzo, Scarperia, Barberino del Mugello, San Piero a Sieve, Vaglia – Firenzuola, Marradi, Palazzuolo sul Senio) permettono di ammirare le bellezze artistiche e naturali dei comuni, mentre altre tre postazioni illustrano lo sviluppo del progetto partito nell’Empolese Valdelsa per poi proseguire nel Chianti e l’anno scorso nel Valdarno.
L’esposizione si sviluppa poi in altre quattro stanze: tre dedicate ai lavori dei ragazzi e una alla proiezione di un docufiction girato “on the road” fra i vicoli, le ville, le pievi e le botteghe degli artigiani.
La prestigiosa sede di Villa Poggio Reale contribuirà sicuramente alla buona riuscita dell’esposizione che sarà inserita in un circuito di turismo scolastico grazie alla collaborazione con l’Apt di Firenze.
In occasione della mostra saranno inoltre organizzate il sabato e la domenica attività didattiche e giochi per i bambini, mentre il venerdì sono in programma una serie di concerti.

Rufina, Villa di Poggio Reale
2 aprile – 31 maggio 2009
Info: 055 261 4062
Ingresso gratuito

www.centoitineraripiuuno.it