Ciao Nao ! Arriva nelle scuole fiorentine un robot umanoide per la didattica

Un progetto PortaleRagazzi.it di Ente CR Firenze con lo spin-off Unifi Terza Cultura

Un robot umanoide fra i più evoluti sul mercato per arricchire le attività educative nelle scuole dell’area metropolitana fiorentina. Nao, questo il suo nome, è stato acquistato dal PortaleRagazzi.it, il progetto per i giovani e le nuove tecnologie promosso da Ente Cassa di Risparmio, in collaborazione con la società cooperativa Terza Cultura, spin-off del’Università di Firenze e sarà utilizzato per la prima volta a Firenze in questo anno scolastico in contesti educativi e di intrattenimento come laboratori didattici ed eventi. Questa acquisizione rappresenta un investimento importante per diffondere la conoscenza di un robot con sembianze e capacità umane e per avvicinare il grande pubblico alle nuove frontiere dell’evoluzione tecnologica.

La presentazione di Nao avverrà mercoledì 14 settembre alle ore 16.00 nella sede della Fondazione Biblioteche della Cassa di Risparmio di Firenze (Via Bufalini, 6). Saranno illustrati il corso di formazione per insegnanti ‘Competenze digitali e nuove tecnologie per la didattica’ e le proposte di PortaleRagazzi.it per il nuovo anno scolastico dedicate, in particolare, alle nuove tcnologie che sono promosse all’interno del progetto ‘Le chiavi della città’ dell’assessorato all’educazione del Comune di Firenze www.chiavidellacitta.it  .

Il corso di formazione, che comincerà il 29 settembre, si svolgerà presso IL_LABORATORIO, primo spazio multimediale con sede al Museo di storia naturale La Specola di via Romana, dedicato alla robotica educativa, promosso dal PortaleRagazzi.it e gestito da Terza Cultura. Il percorso formativo, in cui verrà utilizzato anche Nao, verterà sui seguenti argomenti: robotica educativa, stampa e modellazione 3D, web&coding etc. Sarà un’occasione di aggiornamento sulle tecnologie, digitali e non, al servizio della didattica, in linea con le nuove disposizione del Piano “Scuola Digitale” previsto dalla legge 107/2015. Per informazioni e iscrizioni www.terzacultura.it  –  info@terzacultura.it

Il primo impiego di Nao sarà nel corso della lezione “intergenerazionale” sulla robotica che si svolgerà il 14 ottobre alle ore 16 alla Biblioteca delle Oblate durante Festival delle Generazioni che si terrà a Firenze dal 13 al 15 ottobre.

‘’Crediamo molto in questo progetto – ha dichiarato il Direttore generale di Ente CR Firenze Gabriele Gori – perché la formazione giovanile è uno dei settori ai quali guardiamo con maggiore attenzione. Una formazione che deve avvicinarsi alle nuove tecnologie con intelligenza e capacità critica. Questa operazione segna anche un felice esempio di collaborazione tra importanti istituzioni pubbliche e private e la positiva integrazione tra l’alta formazione universitaria e la qualificata esperienza maturata in questi anni dal PortaleRagazzi.it che incontra un crescente favore in tutto il mondo della didattica’’.

Nao è un robot umanoide dell’azienda francese Aldebaran Robotics ideato nel 2006 e continuamente implementato per arrivare a diventare un robot di compagnia. E’ un concentrato di tecnologia in 58 cm e 4.3 kg di peso ritenuto il più sofisticato umanoide in commercio, applicato agli ambiti dell’insegnamento delle materie scientifiche, della formazione e dell’ intrattenimento. Ha spiccate capacità “relazionali” e di apprendimento visivo tipiche del social robot e simili al robot italiano I-Cub dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova che, però, non è ancora sul mercato di massa. Grazie a numerosi motori e sofisticatissimi sensori, percepisce  l’ambiente circostante secondo modalità diverse, si muove in modo fluido alzandosi e sedendosi, comprende ciò che viene detto attorno a lui e risponde a numerosi quesiti.In Giappone NAO è già impiegato come information robot ovvero robot che fornisce informazioni ed interagisce con gli utenti in vari settori del commercio e dei servizi.

 Il PortaleRagazzi (www.portaleragazzi.it) è un progetto sviluppato nel 2008 dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze con lo scopo di insegnare agli studenti elementari e medi di primo grado un uso corretto e consapevole delle nuove tecnologie e di internet. In questi anni ha ideato e prodotto molteplici progetti per la diffusione dell’innovazione tecnologica nelle scuole e di una  “cultura digitale consapevole” operando in collaborazione con le maggiori istituzioni e organizzazioni del territorio fiorentino in ambito educativo.