Dai ‘vip’ dell’editoria cinese grande interesse per il Museo Novecento e per il progetto ‘Toscana ‘900’

Importante delegazione in visita alcuni giorni a Firenze

E’ promosso da Ente Cassa di Risparmio di Firenze e Regione Toscana in collaborazione con la Consulta delle Fondazioni di origine bancaria della Toscana.

Grande interesse, da parte dei maggiori esponenti dell’editoria cinese, per due importanti esperienze che documentano il Novecento nella nostra regione. Il Museo Novecento, aperto lo scorso anno nell’ ex convento delle Leopoldine in Piazza Santa Maria Novella grazie al determinante contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, e il progetto ‘Toscana ‘900’ promosso anch’esso da Ente Cassa di Risparmio di Firenze e da Regione Toscana, in collaborazione con la Consulta delle Fondazioni di origine bancaria della Toscana.

Dedicato all’arte italiana del XX secolo, il Museo Novecento, che la delegazione ha visitato ieri pomeriggio, propone una selezione di circa 300 opere distribuite in 15 ambienti oltre ad una sala studio, un gabinetto disegni e stampe ed una sala per conferenze e proiezioni. Ripercorre – attraverso dipinti, sculture, video, istallazioni e documenti – l’irripetibile stagione artistica che vide Firenze come uno dei centri più vitali.  

Il progetto ‘Toscana ‘900’ è, a sua volta, un modo assai originale e inedito per raccontare una nuova infrastruttura turistico culturale della regione attraverso una guida, una app in quattro lingue fra cui il cinese, 11 mostre e 18 eventi collaterali (dal 15 giugno al 31 dicembre), il coinvolgimento di 108 musei, sette itinerari turistici, una nuova rete museale aperta il sabato e la domenica, un pass per ingressi, visite guidate, didattica e sconti nei territori. Per la sua particolarità di valorizzare ‘’un’altra Toscana’’ forse meno conosciuta rispetto a quella tradizionale di Leonardo, Michelangelo e gli Uffizi ma ugualmente stimolante, queste due proposte sono state particolarmente gradite dalla delegazione che è in Italia e in Toscana, su invito dell’assessorato all’agricoltura della Regione Toscana, per visitare alcune delle principali città d’arte e che cerca nell’arte del XX secolo e più contemporanea nuovi contenuti per la promozione della nostra regione.

Lo scopo del loro viaggio è infatti poter creare, assieme a loro, un network che consenta future forme di cooperazioni con le più importanti realtà turistiche e culturali della Toscana. Tra i membri della mission figurano, tra gli altri, il Presidente di China News Services (la seconda agenzia di stampa governativa e la prima tra quelle che lavorano con l’estero) Liu Beixin, il più famoso anchorman della China Central Television – CCTV (la più grande rete televisiva, presente con 22 canali anche all’estero)Bai Yansong, il Vice Presidente della Phoenix Television (la maggiore tv satellitare operante in 150 Paesi con una audience superiore ai 300 milioni di persone) Dong Jiayao, il Presidente di SEEC Media Group (il principale advertising operator dei maggiori media) Dai Xiaojing.