Dedicato alla basilica di Santa Maria Novella il nuovo volume della collana sulle chiese fiorentine

La presentazione all’auditorium di Banca Cr Firenze

 E’ stato presentato il 10 dicembre 2015, presso l’auditorium Cosimo Ridolfi di Banca CR Firenze,  il volume “Santa Maria Novella. La basilica e il convento. Dalla fondazione al tardogotico”, realizzato grazie alla collaborazione di Banca CR Firenze ed Ente Cassa di Risparmio di Firenze che da tre anni hanno ripreso a pubblicare insieme la prestigiosa collana dedicata alle chiese fiorentine.

 Il libro, edito da Mandragora e curato da Andrea De Marchi sotto la direzione scientifica di Carlo Sisi,  presenta testi di Fulvio Cervini, Sonia Chiodo, Silvia Colucci, Dora Liscia Bemporad, Gaia Ravalli, Alessandro Salucci ed offre una visione stratigrafica delle fasi della costruzione della Basilica di Santa Maria Novella, impreziosita da un corredo fotografico realizzato da Antonio Quattrone.

 Si tratta del primo di tre volumi dedicati alla Basilica ed illustra la nascita di Santa Maria Novella dalla fondazione al periodo tardogotico. E’ infatti la prima Chiesa fiorentina organicamente gotica, e quindi “moderna”, edificata nel secondo Duecento ed in cui fanno la loro comparsa due pietre miliari della storia dell’arte toscana della fine del secolo: la Maestà di Duccio e la Croce di Giotto.

 Un complesso conventuale, quello di Santa Maria Novella, che è stato un ‘laboratorio’ per Firenze, perché ha visto incrociarsi – fin dalla sua fondazione – presenza e operosità di religiosi e laici, di scrittori del sacro, di artisti, letterati, politici, uomini di scienza e di cultura, tutti coinvolti da questo luogo vivacizzato da una cultura fondata sul rispetto dell’uomo, al di là di ogni appartenenza.

 “Siamo lieti ed onorati ai aver contribuito alla realizzazione di questa pubblicazione – sottolinea Giuseppe Morbidelli, Presidente di Banca CR Firenze – a conferma del legame che da quasi due secoli lega la Banca alla città. Un legame non solo economico, ma che percorre ogni versante della società fiorentina e toscana in generale compreso quello culturale, di primaria importanza”

 Abbiamo ripreso volentieri la storica collana editoriale dedicata alle chiese di Firenze – dichiara il Presidente Ente Cr Firenze Umberto Tombariche ha già visto l’uscita dei due volumi sulla Santissima Annunziata che tanto favore hanno riscosso tra gli studiosi e presso il grande pubblico. In questo caso sono confluiti i frutti di ricerche avviate da tempo presso l’Università di Firenze tentando una sintesi efficace dell’universo caleidoscopico rappresentato dalla basilica di Santa Maria Novella nella quale si condensarono alcune delle espressioni più alte dell’arte e della cultura visiva del tempo di Dante e di Boccaccio.  Gli studi raccolti e le ricche illustrazioni che corredano il testo, oltre a diffondere la conoscenza dell’intreccio straordinario di arte e cultura che resero possibile la basilica, possono anche aiutarci a progettare ciò che Santa Maria Novella può diventare in un futuro prossimo, riprendendo il filo di un percorso secolare e sempre diverso, in cui ogni età ha lasciato il suo segno, tuttora provocante ed attuale’’

 Giuseppe Morbidelli Presidente Banca CRF; Pierluigi Rossi Ferrini vice presidente Ente CRF