Il fasto e la ragione

Arte del Settecento a Firenze

Curata da Carlo Sisi e Riccardo Spinelli, la mostra è la prima panoramica complessiva dei principali eventi artistici del Settecento a Firenze. Si tratta di 120 tra dipinti, sculture, oggetti e arredi delle grandi decorazioni pubbliche e private, opere che ripercorrono l’intero secolo registrando in chiave spettacolare le oscillazioni del gusto dal tardo barocco al neoclassicismo.

Con l’avvento dei Lorena, Firenze non perse il titolo prestigioso di capitale della cultura conquistato durante la dinastia medicea, piuttosto si rafforzò di un aura internazionale richiesta dalla politica dell’Illuminismo. Passione per il collezionismo e originali produzioni artistiche sostenute dalle maggiori famiglie aristocratiche fiorentine contribuirono a definire l’immagine di una città vitale e aggiornata.