Accademia dei Georgofili

fondata nel 1753

Descrizione del Progetto

L’Accademia dei Georgofili, fondata a Firenze nel 1753, è la più antica Istituzione al mondo ad occuparsi di agricoltura, ambiente, alimenti e a promuovere il progresso delle conoscenze, lo sviluppo delle attività tecnico economiche e la crescita sociale. Sempre seguendo il suo antico motto “Prosperitati Publicae Augendae”, ha continuato ad approfondire e dibattere pubblicamente le acquisizioni scientifiche, le nuove idee e le varie opinioni, per trarne elementi, utili soprattutto a coloro che hanno la responsabilità di fare le necessarie scelte e il dovere di decidere per la collettività.

L’Accademia contribuisce a far emergere la consapevolezza della vitale importanza strategica dell’agricoltura, da sempre giustamente considerata settore primario, non solo per essere stata la prima attività produttiva, ma anche perché costituisce tutt’ora l’unica fonte del nostro sostentamento alimentare e rappresenta il fondamentale fattore di equilibrio per la biosfera, della quale l’uomo è parte integrante e dalla quale dipende la sua stessa sopravvivenza. Per affrontare lo studio di ogni singola problematica, l’Accademia si avvale della collaborazione dei più qualificati studiosi e tecnici, italiani e stranieri, ovunque siano ed a qualunque ente privato o pubblico afferiscano. Vengono costituiti anche appositi Centri, Comitati Consultivi e gruppi di studio. Inoltre, al fine di potenziare attività e collaborazioni, sono state realizzate proprie Sezioni geografiche.

Oltre alle nuove conoscenze e allo sviluppo di moderne tecnologie, i Georgofili hanno sempre realizzato molte iniziative di pubblico interesse, da quelle storiche relative al libero commercio, alle bonifiche, alla fondazione delle prime scuole per l’”insegnamento reciproco”, poi quelle professionali e superiori, etc. Fra queste iniziative si colloca anche la costituzione della Cassa di Risparmio a Firenze, avvenuta nel 1829 su reiterata proposta di illustri Georgofili. La Cassa di Risparmio è rimasta legata ai Georgofili da un virtuale cordone ombelicale.

Quel legame è stato preservato nel tempo, seguendo l’illuminato pensiero di Cosimo Ridolfi, che fu il primo Presidente della Cassa e per molti anni Presidente di entrambe le Istituzioni. Per apprezzare l’attività svolta dai Georgofili in oltre 250 anni, è opportuno distinguere tre periodi: 100 anni dalla sua fondazione all’Unità Nazionale, i 100 anni successivi (fino all’avvio dell’Unione Europea) e gli ultimi 60 anni, dalla fine del secondo conflitto mondiale ad oggi.

Questi tre periodi sono al centro di tre diverse fasi della evoluzione scientifica e socioeconomica, comunemente indicate col nome di “rivoluzioni”, rispettivamente: agronomica, industriale e biotecnologica. In questo ultimo periodo, fra le attività di ricerca più importanti emergono: il rapido progresso scientifico e conseguente sviluppo tecnologico, la globalizzazione, la comunicazione, la produzione di agroenergie, la sicurezza alimentare, la tutela dei produttori e dei consumatori, la politica agricola della Comunità Europea (PAC), la conservazione dell’ambiente e del paesaggio agrario, la progressiva riduzione della SAU (superficie agraria utilizzata).

L’Accademia dei Georgofili è stata sempre sostenuta da contributi finanziari annuali della Cassa di Risparmio di Firenze e poi dell’ Ente Cassa che ne ha ereditato il ruolo di sostegno alle iniziative di pubblico interesse.

Torna al settore “Protezione e qualità ambientale” 

Progetti simili

Torna su