AIRC ed ENTE per ricerca oncologica

Ricerca Scientifica

Descrizione del Progetto

L‘Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC), ente privato senza fini di lucro, è stata fondata nel 1965 grazie all’iniziativa di alcuni ricercatori dell’Istituto dei Tumori di Milano, fra cui il Professor Umberto Veronesi e il Professor Giuseppe della Porta.  Dall’anno della sua fondazione AIRC si è sempre impegnata a promuovere la ricerca oncologica nel nostro Paese e si è progressivamente ampliata, fino a contare oggi 17 Comitati Regionali e oltre 4.500.000 sostenitori, tante persone che con la loro generosità sostengono l’Associazione, consentendole di esistere e di andare avanti. L’attività di AIRC consiste nel raccogliere ed erogare fondi a favore del progresso della ricerca oncologica e nel diffondere al pubblico una corretta informazione in materia.

I fondi vengono destinati alla ricerca sul cancro attraverso un processo di selezione e supervisione rigoroso, meritocratico e trasparente. A fianco del Comitato tecnico scientifico lavora un gruppo di oltre 600 ricercatori stranieri, scelti fra gli scienziati al top della ricerca sul cancro. Il loro compito è individuare i progetti migliori attraverso un processo che dura circa nove mesi.

Dalla sua fondazione ad oggi AIRC ha distribuito un importo complessivo di oltre 984 milioni di euro per progetti di ricerca condotti in laboratori di Istituti, di Università e di Enti Ospedalieri in tutta Italia; ha distribuito un importo complessivo di oltre 39 milioni di euro per borse di formazione a giovani ricercatori.

L’Ente Cassa di Risparmio di Firenze ha avviato una collaborazione con AIRC finalizzata al cofinanziamento dei progetti di ricerca proposti dal territorio di competenza della fondazione nell’ambito dei bandi tradizionali AIRC e all’emissione di uno specifico bando innovativo, elaborato e finanziato congiuntamente, per i progetti dei gruppi di ricerca di Firenze.

Attraverso la sinergia con AIRC la fondazione ha raddoppiato il volume del contributo alla ricerca sul cancro (circa 2 milioni di euro), collabora con un’istituzione di eccellenza nel territorio nazionale, adotta un processo valutativo peer review, affidando lo stesso ad una istituzione che ne ha sviluppato uno specifico estremamente sofisticato e riconosciuto dalle principali Istituzioni del settore.  Obiettivo ulteriore è aumentare la capacità progettuale dei ricercatori del territorio che si confronteranno con il livello di eccellenza del procedimento di valutazione AIRC, e questo rappresenta una seria opportunità di crescita grazie appunto al contatto con una realtà di respiro oggettivamente internazionale.

Partner

  • Università degli Studi di Firenze
  • Centro Nazionale delle Ricerche
  • Ministero dell’Università e della Ricerca
  • Associazione Italiana Ricerca sul Cancro

Ricerca Scientifica

Torna su