Buone pratiche architettoniche

Guida nel territorio del Chianti

Descrizione del Progetto

La realizzazione della guida di buone pratiche architettoniche (‘‘La casa rurale in Toscana’’) radicate nella tradizione costruttiva locale, è finalizzata alla riqualificazione degli interventi sul patrimonio architettonico esistente e di nuova edificazione nel territorio del Chianti (comuni di Barberino Val d’Elsa, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, Impruneta, Radda in Chianti, San Casciano in Val di Pesa, Tavarnelle in Val di Pesa).

La pubblicazione, dotata di un ricco apparato grafico e fotografico, è strutturata in capitoli secondo le diverse tiopologie di intervento e risulta di semplice lettura anche ad un pubblico di non addetti ai lavori. Per quanto riguarda l’elaborazione degli indirizzi per gli interventi di edilizia rurale storica, sono stati individuati e selezionati i casi più significativi di per completezza, stato di conservazione e inserimento nel paesaggio e sono stati analizzati gli elementi costitutivi degli stessi (murature, intonaci, tetti, gronde, comignoli, logge, finestre, porte, infissi, aie, fienili, corredo vegetale, recinzioni) rappresentati attraverso fotografie, disegni, rilievi misurati, con l’obiettivo della massima leggibilità anche da parte dei non esperti.

Quindi sono consigliati gli interventi più adeguati attraverso specifici esempi. La guida è destinata ad amministratori locali, ad operatori del settore (architetti, ingegneri, maestranze artigiane, etc.) e alla popolazione locale.

Torna al settore “Protezione e qualità ambientale” 

Progetti simili

Torna su