Il restauro degli arazzi

Del Salone dei Duecento

Descrizione del Progetto

La serie di 20 arazzi raffiguranti la storia di Giuseppe Ebreo rappresenta una delle più alte testimonianze dell’artigianato e dell’arte rinascimentale. Esposti per più di un secolo nel Salone dei Duecento di Palazzo Vecchio, queste opere monumentali (solo in altezza misurano sei metri) sono state poi conservate nei depositi fino al secolo scorso quando sono state esposte al pubblico all’indomani dell’Unità d’Italia. Della serie completa sono oggi conservati a Firenze solo 10 pezzi in quanto gli altri sono stati portati a Roma, alla fine del secolo scorso, per adornare i saloni del Quirinale.

Nel 1983 gli arazzi furono rimossi dalle pareti del Salone dei Duecento per essere sottoposti ad indagini sul loro stato di conservazione e per avviarne il restauro cominciato nel 1985. L’intervento è stato affidato e concluso all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, col sostegno finanziario della Cassa di Risparmio di Firenze prima e dell’Ente Cassa poi, e sono in corso valutazioni per una adeguata presentazione al pubblico di questi capolavori.

Torna al settore “Arte, attività e Beni culturali”

Progetti simili

Torna su