Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale

Descrizione del Progetto

Grazie al supporto finanziario dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze (circa 1, 5 milioni di euro), è nato a Firenze il LINV, Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale, uno dei più importanti centri di ricerca mondiali per lo studio della comunicazione e comportamento delle piante.

Il LINV è situato presso il Polo Scientifico di Sesto Fiorentino. Dalla sua fondazione, nel 2005 ad oggi, l’internazionalizzazione del laboratorio è molto aumentata ed oggi il LINV ha fra i suoi componenti membri dell’IZMB (Istituto di Biologia Cellulare e Molecolare) dell’Università di Bonn, dell’università Paris VII, dell’Istituto di Botanica dell’Accademia delle Scienze di Pechino, dell’università di Kitakyushu.

Proprio il mese scorso (maggio 2012) è nato presso il Research Park dell’Università di Kitakyushu in Giappone, la prima, sede estera del LINV (LINV@Kytakiushu), finanziata con fondi della città di Kitakyushu e del governo giapponese per un ammontare complessivo di circa 2 milioni di euro. Nella sede del LINV@Kytakiushu lavorano insieme ricercatori italiani e giapponesi, tutti finanziati dal governo giapponese, a riprova dell’interesse che il Giappone ripone nei risultati del laboratorio.

Dall’inizio della sua attività il LINV ha attratto oltre a brillanti ricercatori italiani, molti giovani e capaci scienziati dalla Germania, Spagna, Slovacchia, Repubblica Ceca, Canada, Polonia, Giappone, Australia, USA, Turchia ed altri Paesi.

 

Molte sono le linee di ricerca iniziate presso il LINV che con i loro importanti risultati scientifici stanno rivoluzionando la comune concezione delle piante. Fra queste ricordiamo alcuni studi di assoluta avanguardia mondiale sulla dinamica dei network elettrici nell’apice radicale (in collaborazione con il Dipartimento di Fisica dell’università di Firenze), sulla loro capacità di percepire ed emettere suoni (in collaborazione con l’università di Bristol, UK) e sul comportamento di sciame delle radici in collaborazione con l’IIT (Istituto Italiano di tecnologia).

Negli ultimi anni, oltre a vari studi commissionati dall’ESA, il LINV ha partecipato a 9 campagne di voli parabolici organizzate dall’ESA e dalla DLR (Agenzia spaziale tedesca) dalla base di Bordeaux, ad una di “sounding rocket” dalla base di Kiruna in Svezia. Ha inoltre mandato nel 2011 un esperimento a bordo della ISS (International Space Station). Infine, nel 2011, i dottorandi del LINV hanno ottenuto uno straordinario riconoscimento internazionale vincendo, nello stesso anno, tutte e tre le competizioni europee organizzate dall’ESA per gli studenti di dottorato: Spin your thesis (per utilizzare la megacentrifuga dell’ESAa Nordwejik), Drop your thesis (per utilizzare la drop tower di Brema) e fly your thesis (per utilizzare i voli parabolici di Bordeaux). È questo un riconoscimento a cui teniamo molto perché identifica la qualità dei nostri dottorandi; mai dalla fondazione dell’ESA uno stesso team aveva vinto tutte e tre le competizioni. Di fatto, il LINV negli ultimi anni è stato fra i più attivi laboratori di biologia dello spazio in Europa ed è coinvolto in numerosi progetti internazionali di biologia spaziale.

Ricerca Scientifica

Torna su