Mostra sul Planisfero di Martin Waldseemuller

Descrizione del Progetto

Il progetto in collaborazione con il Museo Galileo. Il Museo Galileo- Istituto e Museo di Storia della Scienza fra il 2012 e il 2013, grazie anche al contributo di € 150.000 dell’Ente, ha completato l’elaborazione della complessa e densissima esplorazione virtuale della grande cosmografia di Martin Waldseemùller. Questa storica mappa venne realizzata nel 1507 secondo i resoconti di viaggio di Amerigo Vespucci nelle lettere a Pier Francesco de’ Medici e a Pier Soderini, ed è il primo documento in cui compare il nome “America”, proprio in onore di Amerigo Vespucci. L’esplorazione della mappa, che è una vera enciclopedia del sapere cosmografico dell’epoca, si svolge attraverso 41 slide show, 12 animazioni in formato 3D e varie forme di esplorazione interattiva dei contenuti geografici. L’unica copia della carta è conservata presso la “Library of Congress” di Washington.

Il Museo Galileo sta attualmente perfezionando gli accordi per allestire nell’ottobre del 2016 una mostra dall’elevato valore educativo, proprio presso la Library of Congress di Washington, che, usando in maniera innovativa e creativa i nuovi media, veicoli la testimonianza del contributo che l’illustre fiorentino Amerigo Vespucci ha portato nella scoperta e conoscenza del “Nuovo Continente e le tecniche di navigazione e definizione delle convenzioni che stanno alla base della cartografia moderna.”

Il progetto iniziato nel 2012 ha impegnato l’Ente per € 250.000,00.

Arte e Beni culturali

Torna su