La via Francigena in Toscana e Lazio

via_francigena_2006La quotidianità della Fede e la straordinarietà del viaggio
Grazie al contributo finanziario dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, della Banca CR Firenze e della Fondazione Cassa di Risparmio di Roma, è stata resa possibile l’iniziativa promossa da Civita riguardante il progetto La via Francigena in Toscana e Lazio. La quotidianità della fede e la straordinarietà del viaggio.

Il progetto è finalizzato alla valorizzazione dei tratti toscano e laziale dell’antica via Francigena, strada di pellegrinaggio costellata di luoghi di sosta, le “poste”, approdi spirituali e metafore di accoglienza e conforto.

Gli antichi percorsi dei pellegrini, insieme alle grandi vie storiche, rivestono grande importanza nell’ambito del patrimonio culturale italiano, e pertanto la loro valorizzazione e recupero devono costituire parte integrante di un più ampio piano di recupero del patrimonio storico, artistico e paesaggistico attraverso il quale si è espressa l’identità nazionale.

Il progetto prevede la realizzazione di alcuni prodotti editoriali ed alcune attività di promozione e comunicazione, quali ad esempio l’organizzazione di eventi.

Tre sono le pubblicazioni: la prima, la più prestigiosa, conterrà una ricostruzione storica, artistica e religiosa delle “poste” in Toscana e nel Lazio; la seconda sarà un prontuario tecnico rivolto alle amministrazioni locali e conterrà le linee guida per definire gli standard per la sistemazione, l’informazione e i servizi lungo i percorsi; il terzo prodotto sarà una mappa per il pellegrino contenente informazioni sia culturali che pratiche ed un disegno ad acquarello realizzato ad hoc da un illustratore riproducente il tratto toscano-laziale della via Francigena.

Tra gli eventi previsti, verranno organizzate due conferenze di presentazione del progetto e delle pubblicazioni ed, in tali occasioni, verranno consegnate ad esponenti del mondo culturale, politico e religioso delle medaglie in oro e in argento al cui riconio il progetto ha contribuito nell’ambito delle iniziative per il V Centenario di Fondazione del Corpo della Guardia Svizzera Pontificia.

Il progetto prevede anche altri appuntamenti sul territorio, quali l’adesione alla Festa della via Francigena e l’organizzazione di manifestazioni con percorrenza di ampi tratti della via di pellegrinaggio insieme ad associazioni storiche, ambientaliste e culturali, e di due Sante Messe, una in Toscana e l’altra nel Lazio.

 

Pellegrini a Roma per il Giubileo del 1350 (miniatura dalla Cronica di G. Sercambi, Archivio di Stato di Lucca, Bibl. Mss. 107 vignetta DCXCVI, “Come fu lo perdono di Roma”)