Le stanze dei tesori. Meraviglie dei collezionisti nei Musei di Firenze

stanza_tesori23 ottobre 2011 – 15 aprile 2012
Da Palazzo Medici Riccardi a Museo Stefano Bardini, Museo Horne, Museo Stibbert, Fondazione Salvatore Romano
ORARIO CONDIVISO venerdì – domenica ore 10.00-17.00
e Museo Bandini, Museo di Palazzo Davanzati, Museo Casa Rodolfo Siviero.

Piccoli Grandi Musei (PGM) è il progetto dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze che ha lo scopo di valorizzare e promuovere i tanti e bei musei disseminati tra Firenze e provincia meno noti al grande pubblico.

Prendendo le mosse dalla mostra, allestita a Palazzo Medici Riccardi, il progetto PGM ha inteso, per questa VII edizione, addentrarsi nel tema del collezionismo fiorito a Firenze tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, proponendo un percorso tra i ‘tesori’ di alcuni dei più interessanti musei fiorentini: Museo Stefano Bardini, Museo Horne, Museo Stibbert, Fondazione Salvatore Romano, Museo Bandini, Museo di Palazzo Davanzati e Museo Casa Rodolfo Siviero.

 Stefano Bardini fu uno dei personaggi di spicco del mercato d’antiquariato nella Firenze di fine Ottocento. Fra i suoi clienti figuravano i più noti collezionisti del momento attraverso i quali riuscì a diffondere nel mondo la passione per il Rinascimento e il gusto “fiorentino”. Bardini non fu solo in questo processo di diffusione ma con lui contribuirono Elia Volpi, cui si deve la fondazione del Museo di Palazzo Davanzati, Frederick Stibbert, che fece ristrutturare una Villa sulle colline di Firenze, oggi Museo Stibbert, atta ad ospitare oggetti di arte applicata, armi, porcellane e costumi che furono accolti in sale tematiche appositamente allestite ed Herbert Percy Horne che aveva disposto il suo quartier generale nel Palazzetto di via dei Benci, ora sede del Museo Horne; a Salvatore Romano si deve invece la collezione al Cenacolo di Santo Spirito.

Questi luoghi eletti che ai tempi costituivano la casa del collezionista o lo showroom dell’antiquario sono oggi tra i musei più interessanti, ricchi ed eclettici di Firenze; grazie al progetto questi musei potranno essere visitati con il Pass dei Tesori, il biglietto unico che consente visite guidate e laboratori didattici a tema gratuiti, sconti presso esercenti convenzionati oltre all’ingresso presso le mostre che sono state allestite per l’occasione nelle singole sedi museali, costituendo un’occasione imperdibile per visitare e ritornare nuovamente in questi luoghi.

Info: www.stanzedeitesori.it