Marco Buti, stato salute banche Eurozona migliorerà già prima del MUV

Conferenza stamani del Direttore Generale Affari Economici e Finanziari della Commissione Europea

Secondo appuntamento di un ciclo di incontri promosso dal presidente dell’Ente Cassa Giampiero Maracchi sull’attuale situazione socio-economica

‘’Ritengo che ci siano alte probabilità che, già al momento dell’entrata in vigore del Meccanismo di Vigilanza Unico (MUV) nel novembre 2014, lo stato di salute delle banche dell’Eurozona sia migliorato e che le condizioni economiche siano più favorevoli rispetto ad oggi. La ripresa si rafforzerà pur rimanendo modesta’’. Lo ha detto Marco Buti, Direttore Generale Affari Economici e Finanziari della Commissione Europea, intervenendo stamani a Firenze ad un incontro promosso dal Presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze Giampiero Maracchi con lo scopo di aiutare una comune riflessione sull’attuale situazione socio-economica.

Buti, che è intervenuto sul tema ‘Perché l’Unione bancaria è essenziale alla ripresa economica’ ha aggiunto che ‘’l’Unione Bancaria è una riforma essenziale, ma non la sola, per creare le condizioni per una crescita adeguata’’. ‘’Dobbiamo lavorare – ha aggiunto – per realizzare una maggiore integrazione fiscale tra gli Stati membri e, più in generale, una unione politica ed economica. E’ un compito impegnativo e la strada sarà accidentata, ma non possiamo tornare indietro. Le prossime elezioni europee saranno l’occasione per stabilire dove e come l’Unione europea vorrà andare. Un dibattito approfondito è condizione per riguadagnare la fiducia degli operatori economici e dei cittadini europei’’.

Il presidente dell’Ente Cassa Giampiero Maracchi ha spiegato che ‘’con questi appuntamenti intendiamo comprendere meglio la complessità della congiuntura che stiamo attraversando e vogliamo anche essere aiutati, come Fondazione, a rispondere con maggiore efficacia alle nuove esigenze che ci vengono prospettate dal territorio. Per questo riteniamo importante incontrare personalità che uniscono ad un’alta responsabilità, in istituzioni fondamentali della nostra Repubblica e internazionali, una sensibilità culturale che va oltre la specializzazione tecnica’’.

Marco Buti è Direttore Generale per gli affari economici e finanziari della Commissione Europea dal dicembre 2008 dopo essere stato Direttore Generale aggiunto per sei mesi. Dopo gli studi alle Università di Firenze e Oxford, ha iniziato a lavorare alla Commissione Europea nel 1987. Ha ricoperto numerosi incarichi come economista per la DG ECFIN e il gabinetto (ufficio privato) del Commissario prima di assumere la carica di economista consigliere del Presidente della Commissione nel 2002-03. Nel 2003 è tornato al DG ECFIN come Direttore del Consiglio d’Amministrazione delle economie degli stati membri e nel settembre 2006 è stato nominato Direttore Generale Aggiunto. Buti è stato un visiting professor alla Université Libre di Bruxelles, all’Università di Firenze e all’Istituto Universitario Europeo ed ha scritto molte pubblicazioni sull’Unione Economica e Monetaria, sulle politiche macroeconomiche, sulle riforme del welfare state e sulla disoccupazione europea.