Natale all’Ente Cassa con un presepio in stile Settecento napoletano

presepio_napEsposti anche dipinti di tema natalizio e rari volumi del fondo ‘Ridolfi’

L’inaugurazione domani, venerdì 7 dicembre, alle ore 17

Natale all’Ente Cassa di Risparmio di Firenze con l’esposizione, per la prima volta nella propria sede, di un presepio in stile Settecento napoletano allestito nella Sala delle Colonne in via Bufalini 6. L’inaugurazione avverrà domani, venerdì 7 dicembre alle ore 17.

E’ stato il collezionista fiorentino Alessandro Zuri ad offrire gratuitamente il presepio e a progettare la ‘quinta teatrale’ in cui sono collocati 57 personaggi e 14 animali, tutte riproduzioni di epoca recente. La particolarità del presepio napoletano, ricorda Zuri, ‘’è quella di integrare la scena della Natività e la figura del Bambinello in un più ampio contesto carico, anzi, ‘saturo’ di personaggi dove pochi sono i ‘vuoti’, peraltro sapientemente scanditi, e dove si assiste ad uno straordinario ‘affollamento’ di umanità intenta alle proprie incombenze quotidiane mentre, sotto gli occhi di tutti, si svela l’evento eccezionale della venuta di Cristo’’. ‘’In altri termini – aggiunge il collezionista – il presepio napoletano celebra la nascita di Gesù incastonandola, anche spazialmente, al centro dell’attenzione, ma inserendola nella ‘normalità’ della vita comune. Gesù nasce a Napoli come in qualsiasi parte del mondo in cui vivono e lavorano altri esseri umani. Da questo punto di vista questo presepio assume un valore universale, ma è solo a Napoli che la ‘commedia’ umana trova la sua massima enfatizzazione. Una modalità che si evidenzia nel modo di essere della religiosità partenopea dove il presepio ha avuto il suo maggior splendore fra XVII e XVIII secolo come forma d’arte e come grandiosa ‘epifania’ scenografica che ha saputo fondere l’esuberanza di un popolo con il riconoscimento della sacralità di un Evento’’.

Insieme al presepio, è esposta una selezione di nove dipinti provenienti dalle raccolte d’arte dell’Ente Cassa, dedicati al Natale e che riflettono un ampio arco temporale che va dal tardo Trecento al Novecento. Tra i pezzi più significativi una Madonna in adorazione del Bambino di Francesco Botticini (Firenze, 1446-1498), una Madonna col Bambino di Mariotto di Nardo (Firenze, 1394-1431 c.), una Madonna col Bambino e San Giovannino di Ridolfo del Ghirlandaio (Firenze,1483-1561), una Madonna col Bambino, Santi e Angeli di Giovanni di Marco dal Ponte (Firenze, 1385 c.-1437). Le altre opere sono di Jacques Blanchard (Paris, 1600 – 1638), Andrea Celesti (Venezia, 1637 – Toscolano? 1712), due dipinti, Benedetto Crespi detto il Bustino (zona di Como, attivo prima metà sec. XVII), Mario Marcucci (Viareggio, 1910-1992).

A completare la proposta natalizia dell’Ente Cassa, sono esposti, per la prima volta, alcuni rari volumi del Fondo ‘Cosimo Ridolfi’ pertinente al patrimonio librario della Fondazione Biblioteche della Cassa di Risparmio di Firenze che troverà una definitiva collocazione nei nuovi locali previsti all’interno del complesso immobiliare di via Bufalini.

Scarica alcune immagini del presepio e dei dipinti esposti [ZIP | 4.883 KB]

PRESEPIO NAPOLETANO
Sede Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Via Bufalini 6 – 50122 Firenze -Tel. 055.5384001
8 dicembre – 6 gennaio – Ingresso libero
Orario: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 19.00, sabato e domenica dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00.