Potenziamento dell’aeroporto di Peretola. Soddisfazione da parte di Ecrf per il voto del Consiglio regionale

L’Ente Cassa di Risparmio di Firenze ha il 17,5% di AdF e ha contribuito non solo economicamente al progetto nell’interesse del territorio e della sua economia 

Via libera dal Consiglio regionale della Toscana all’adozione del Pit (Piano di indirizzo territoriale) che prevede, tra i vari interventi, il potenziamento dell’aeroporto di Firenze con la costruzione della nuova pista parallela convergente.
Il provvedimento, che tra 180 giorni dovra’ tornare in aula per l’approvazione definitiva, è stato votato ieri pomeriggio dall’assemblea ed ha ottenuto 33 voti favorevoli, due contrari e 15 astenuti.

L’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, in una nota diffusa alla stampa, ha espresso ‘soddisfazione’ per il pronunciamento del Consiglio ed ha ricordato di ”avere sempre creduto in questo progetto” e di ”avere fatto la sua parte dando un contributo significativo in tal senso nel solo interesse del territorio e della sua economia”.

Con questo voto si apre non solo la strada allo sviluppo dello scalo, ma si aggiunge un altro tassello alla futura integrazione con l’aeroporto di Pisa che porterà alla creazione di un sistema aeroportuale che fara’ della Toscana un modello su scala nazionale.