In 100 a studiare la storia di Firenze: ai vincitori un viaggio in una capitale europea

Iniziativa di Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione Longhi, Ufficio Scolastico Provinciale. Corso per gli studenti delle scuole medie superiori

Hanno vinto un viaggio in una capitale europea i giovani vincitori del corso ‘Invito all’arte’ promosso dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, dalla Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi e dall’Ufficio Scolastico Provinciale. Vi hanno partecipato un centinaio di studenti delle classi terza, quarta e quinta delle scuole medie superiori di Firenze. Attraverso otto lezioni, cominciate lo scorso ottobre e tenutesi all’Auditorium dell’Ente Cassa e nove visite dei luoghi più significativi della città, dall’epoca romana e medievale al Novecento, gli allievi hanno potuto conoscere la storia di Firenze e comprendere l’importanza della tutela e della conservazione dei suoi monumenti. Quest’anno sono stati organizzati anche tre incontri con protagonisti dell’arte contemporanea.

Le lezioni sono state tenute dai membri del comitato scientifico Sandra Buyet, Mina Gregori e Ludovica Sebregondi. Oltre a loro, del comitato organizzatore hanno fatto parte anche Paolo Bandinelli e Ugo Bargagli. A conclusione del ciclo gli studenti hanno affrontato una prova finale scrivendo un testo che è stato giudicato da un’apposita commissione coordinata dal Direttore generale dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze Renato Gordini. Hanno vinto un viaggio di una settimana in una capitale europea, a loro scelta, tra Berlino, Madrid, Parigi, Praga, Pietro Sciagrà e Lavinia Tinti. Un viaggio di tre giorni, sempre in una capitale europea a scelta e sorteggiato tra i partecipanti, è stato vinto da Stefania Sani.

‘’Grazie agli incontri e alle visite – ha spiegato Sandra Buyet, ideatrice del corso – cerchiamo di orientare e stimolare gli studenti alla conoscenza diretta delle opere d’arte in quanto i primi ‘custodi’ del patrimonio artistico di una città sono i suoi abitanti. Per questo è bene cominciare questo percorso educativo fin dalla scuola. I risultati che stiamo ottenendo premiano i nostri sforzi’’.