Rossi Ferrini, ‘’L’Ente Cassa sempre più catalizzatore di risorse’’

Il Vice Presidente è intervenuto ad un dibattito sul tema ‘Investire in cultura’

‘’Le fondazioni bancarie rappresentano un punto di riferimento importante per la conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale. E questo è più che mai vero per l‘Ente Cassa di Risparmio di Firenze che nel suo territorio di riferimento ha un patrimonio unico al mondo’’. Lo ha detto il Vice Presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze professor Pierluigi Rossi Ferrini intervenendo, ieri pomeriggio, ad un dibattito sul tema ‘’Investire in cultura’’ promosso dall’ Opera Medicea Laurenziana.

‘’Nel 2013 – ha proseguito il professore – sono stati investiti su questo settore più di 7 milioni e mezzo di euro, che si aggiungono agli oltre 5 milioni e mezzo di euro destinati alla ricerca scientifica-innovazione tecnologica, e che comprendono ben 170 assegni di ricerca destinati a ridurre il gravissimo problema della ‘fuga dei cervelli’. Tutto questo senza venire meno a quello principio di solidarietà che sta alla base della fondazione della banca da cui l’Ente proviene. La situazione economica attuale, caratterizzata da maggiori richieste e minori risorse, ha portato l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze a caratterizzarsi sempre più come catalizzatore di risorse e moltiplicatore di energie nell’ottica di una sussidiarietà attiva’’.

Al dibattito sono intervenuti, in qualità di relatori, i docenti dell’Università di Firenze Luca Bagnoli (intervenuto sul tema “Operare per il bene comune”), Gaetano Aiello (“Ritorno di immagine e di reputazione’’) e Aldo Bompani (‘’Le agevolazioni tributarie per le sponsorizzazioni”).

Quindi Monica Bietti, direttrice del Museo delle Cappelle Medicee ha descritto il Complesso Laurenziano, quale scrigno inesauribile di tesori da conoscere, salvaguardare, conservare, valorizzare. Sono poi seguite le testimonianze, oltre che del professor Pierluigi Rossi Ferrini, di Marco Bassilichi, Presidente di Bassilichi Spa, di Fiorenzo Smalzi, governatore dei Lions Toscana, di Stefano Caramelli del Rotary club Firenze Ovest, di Ranieri Cilotti dell’Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Firenze e di Simone Bettini, Presidente di Confindustria Firenze.