In sede Ente Cr Firenze consegnate borse di studio Intercultura. Tre giovani toscani a studiare in Portogallo, Argentina, Belgio

Sono state consegnate nella sede dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, dal suo Vice Presidente Pierluigi Rossi Ferrini, le borse di studio della Fondazione ai vincitori del bando di concorso dell’Associazione Intercultura. Grazie ad esse tre studenti di Firenze, Arezzo e Grosseto partiranno per il Portogallo, l’Argentina e il Belgio, accolti da famiglie e scuole del posto.

Autonomia, Spirito critico, capacità di relazione con persone di culture diverse, conoscenza di più lingue straniere, sicurezza e senso di responsabilità, controllo dell’ansia e capacità di affrontare situazioni critiche, sono solo alcune delle competenze che si apprendono durante un’esperienza all’estero con Intercultura e che sempre più vengono richieste ai giovani per affrontare la realtà odierna. Queste sono anche le motivazioni che hanno spinto l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze ad investire sui giovani del territorio, affinché il territorio possa diventare un incubatore dell’internazionalizzazione.

Alla cerimonia, oltre a Rossi Ferrini, sono intervenuti i rappresentanti di Intercultura, Avv. Giovanni Petrocchi, Consigliere d’Amministrazione dell’Associazione Intercultura e Maria Letizia Mealli, volontaria del Centro locale di Intercultura di Firenze, che insieme agli altri volontari del Centro locale hanno seguito tutto l’iter selettivo dei candidati. Previste le testimonianze dei 3 vincitori della Borsa di studio.

Anche quest’anno, 1850 studenti partiranno alla volta di più di 60 Paesi, nei 4 angoli del mondo. Cosa li spinge a partire? Il motivo non è legato solo all’apprendimento di una nuova lingua straniera ma soprattutto per “aprirsi al mondo” senza spaesarsi, vedere la realtà da molte prospettive, scoprire i confini della propria cultura interagendo con quelle altrui, sentire legami comuni di umanità sotto il fluire di differenze appariscenti.

A dar sostegno a queste aspirazioni lavora la Fondazione Intercultura, studiando e sviluppando l’apprendimento interculturale e le infrastrutture che ne favoriscono la diffusione. Un ruolo importante lo svolgono le aziende, gli enti le Fondazioni sponsor che permettono a migliaia di studenti, ogni anno, che non avrebbero tale possibilità, di fare questa esperienza. Negli ultimi anni, il numero di Borse di studio offerte per partecipare ai programmi di Intercultura è cresciuto in maniera significativa, nonostante la difficile congiuntura economica. Quest’anno, 2002 studenti di tutt’Italia si sono iscritti al concorso Intercultura richiedendo una Borsa di studio e 632 di loro sono risultati essere i destinatari idonei.

Per maggiori informazioni, visitare il sito www.intercultura.it

L’Associazione Intercultura Onlus

L’Associazione Intercultura (fondata nel 1955) è  un ente morale riconosciuto con DPR  n. 578/85, posto sotto la tutela del Ministero degli Affari Esteri. Ha status di ONLUS, Organizzazione non lucrativa di utilità sociale, ed è iscritta al registro delle associazioni di volontariato del Lazio: è infatti gestita e amministrata da migliaia di volontari, che hanno scelto di operare nel settore educativo e scolastico, per sensibilizzarlo alla dimensione internazionale. E’ presente in 152 città italiane ed in 65 Paesi di tutti i continenti, attraverso la sua affiliazione all’AFS Intercultural Programs e all’EFIL. Ha statuto consultivo all’UNESCO e al Consiglio d’Europa e collabora ad alcuni progetti dell’Unione Europea. Ha rapporti con i nostri Ministeri degli Affari Esteri dell’ dell’Istruzione, Università e Ricerca. A Intercultura sono stati assegnati il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio e  il Premio della Solidarietà della Fondazione Italiana per il Volontariato per l’attività in favore della pace e della conoscenza fra i popoli. L’Associazione promuove e organizza scambi ed esperienze interculturali, inviando ogni anno oltre 1800 ragazzi delle scuole secondarie a vivere e studiare all’estero ed accogliendo nel nostro paese un migliaio di giovani di ogni nazione che scelgono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole. Inoltre Intercultura organizza seminari, conferenze, corsi di formazione e di aggiornamento per Presidi, insegnanti, volontari della propria e di altre associazioni, sugli scambi culturali. Tutto questo per favorire l’incontro e il dialogo tra persone di tradizioni culturali diverse ed aiutarle a comprendersi e a collaborare in modo costruttivo. Per maggiori informazioni: www.intercultura.it

La Fondazione Intercultura Onlus

La Fondazione Intercultura per il dialogo tra le culture e gli scambi giovanili internazionali Onlus nasce il 12 maggio 2007 da una costola dell’Associazione che porta lo stesso nome e che dal 1955 accumula un patrimonio unico di esperienze educative internazionali. La Fondazione intende utilizzare questo insieme di conoscenze su più vasta scala, favorendo una cultura del dialogo e dello scambio interculturale tra i giovani e sviluppando ricerche, programmi e strutture che aiutino le nuove generazioni ad aprirsi al mondo e a vivere da cittadini consapevoli e preparati in una società multiculturale. Vi hanno aderito il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. La Fondazione è presieduta dall’Ambasciatore Roberto Toscano; Segretario Generale è Roberto Ruffino; del consiglio e del comitato scientifico fanno parte eminenti rappresentanti del mondo della cultura, dell’economia e dell’università.  Per maggiori informazioni www.fondazioneintercultura.org