Tombari: ‘’Ecco il mio modello di Fondazione 3.0’’

Il Presidente Ente CR Firenze intervistato da Cesare Peruzzi alla Camera di Commercio di Grosseto

 Un modello di Fondazione di origine bancaria ‘3.0’ sempre meno bancaria e più dinamica e aperta anche ad uno sguardo internazionale. E’ quello disegnato dal Presidente di Ente CR Firenze Umberto Tombari in un incontro alla Camera di commercio di Grosseto, intervistato dal Direttore di Toscana 24 Cesare Peruzzi. ‘’Abbiamo avviando un progressivo processo di modernizzazione della nostra istituzione – ha detto Tombari – sia a livello organizzativo che progettuale e strategico. Vogliamo passare progressivamente dal ruolo di erogatori, che intendiamo mantenere per lo sviluppo del territorio, a quello di ideatori di progetti e di attrattori di risorse, forti del magico brand che hanno Firenze e la Toscana’’. In questo contesto il Presidente ha sottolineato la necessità che, anche sul territorio grossetano, le varie istituzioni si aggreghino tra loro per elaborare proposte a carattere progettuale e di forte impatto, piuttosto che proseguire in richieste di finanziamenti ‘a pioggia’ che oggi risultano sempre meno efficaci. L’esigenza di ‘fare sistema’ è oggi così necessaria, ha aggiunto, che anche tra le Fondazioni bancarie della Toscana stanno nascendo forme di collaborazione impensabili fino ad alcuni anni fa.

Il confronto è stato promosso dall’ Associazione Libera Opinione il cui Presidente Mauro Carri ha sottolineato, aprendo i lavori, il forte carattere di

‘’soggetto attivo del territorio che intende stimolare iniziative concrete di confronto e dialogo su tematiche di pubblico interesse non solo per i soci, ma anche per la comunità cittadina’’.