Ville Bardini e Peyron, una primavera di eventi

bardini_e_peyronOltre 50 appuntamenti tra arte, cultura, musica, giochi per bambini
Conferenze su Vespucci e Fattori, il Premio Il Monito del Giardino, percorsi didattico-naturalistici.
Primavera di eventi a Villa Bardini e a Villa Peyron, le due ‘gemme’ della Fondazioni Parchi Monumentali Bardini e Peyron dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, nelle quali, da questo mese e fino ad ottobre, si svolgeranno oltre 50 eventi tra musica, arte, cultura, giochi per bambini.

La nuova stagione è promossa dalla Fondazione in collaborazione con l’Ente Cassa e si avvale, per le singole sezioni in cui è suddivisa, del contribuito di prestigiose istituzioni cittadine. Il programma è stato presentato stamani alla stampa dal presidente della Fondazione Michele Gremigni e dal Segretario Generale Marcella Antonini che hanno sottolineato la grande varietà delle proposte ‘’che sono state pensate in primo luogo per i fiorentini” e per le quali molti relatori hanno prestato gratuitamente la propria collaborazione contribuendo così ad un sensibile contenimento del budget che è stato complessivamente di circa 18.000 euro.

Villa Bardini
Il programma della stagione comincia il 26 aprile a Villa Bardini (dove, fino al 4 novembre, è in corso la mostra ‘Da Fattori al Novecento. Opere inedite dalla collezione Roster, Del Greco, Olschki’) col primo appuntamento (alle 16.30) del ciclo ‘Un tè a Villa Bardini’, un percorso tra arte, scienza e musica a cura di Alessandra Buyet: il professor Giovanni Cipriani parlerà su Firenze e il Granduca Cosimo I. Seguiranno una conversazione ‘musicale’ con Riccardo Marasco (il 3 maggio alle 16.30), due conferenze tenute rispettivamente da Carlo Sisi (‘Camera con vista’) e da Vieri Torrigiani (Aspettando l’estate…) e due pomeriggi dedicati a giochi e animazioni per ragazzi (il 5 e il 26 maggio). Ai partecipanti sarà naturalmente servito tè e pasticcini.
Il ciclo ‘Aperitivi in musica’ (dal 7 giugno) è diviso in due parti: ‘I giovedì musicali’ a cura di Giuseppe Lanzetta e ‘I martedì musicali’ a cura di Mario Ruffini e vedrà alternarsi importanti sodalizi musicali che eseguiranno musiche immortali di ieri e di oggi. Gli aspetti botanici dello splendido Giardino Bardini saranno valorizzati dall’architetto Maria Grazia Pozzana che cura tre incontri (dal 4 maggio) dedicati alle piante e al paesaggio, uno dei quali è organizzato in collaborazione con la Società Italiana dell’Iris. Seguono le conferenze (a cura di Carlo Sisi) relative alla mostra di Fattori, allestita nelle sale della villa, e tenute dai curatori dell’esposizione e da storici dell’arte (dal 28 settembre). Il biglietto di ingresso per partecipare a ciascun incontro di questi quattro cicli è di 6 euro e comprende anche la visita alla mostra. I residenti a Firenze possono visitare gratuitamente anche il giardino. Sono invece gratuite per tutti le conferenze inserite nell’ anno vespucciano, a cura di Leonardo Rombai (dall’11 maggio nella Limonaia della villa) e promosse in collaborazione con l’Università, il Comune, la Deputazione di Storia Patria per la Toscana, la Fondazione Giovanni da Verrazzano, la Società di Studi Geografici.
Oltre a questi cicli si segnalano due appuntamenti di particolare rilevanza quali la presentazione alla stampa della terza edizione del Premio ambientalista ‘Il Monito del Giardino’ (il 3 maggio alle ore 12) e la presentazione del volume di Ilaria Borletti Buitoni, presidente nazionale del FAI (Fondo Ambiente Italiano) ‘Per un’Italia possibile. La cultura salverà il nostro Paese?’ (martedì’ 8 maggio alle ore 18).

Villa Peyron
La stagione a Villa Peyron, situata in una splendida posizione sui colli fiesolani, comincia il 27 aprile ed è caratterizzata da oltre 20 appuntamenti coordinati da Saverio Latrucci di arte, cultura, gastronomia, serate musicali, presentazioni di installazioni, laboratori teatrali, percorsi didattico-naturalistici, passeggiate a piedi o in mountain bike, animazioni per bambini legate alle bellezze del parco. Tra questi segnaliamo gli ‘Aperi_tè’ a cura di Donatella Cirri, a base di tè aromatizzato ai fiori, cocktail di fragole, pasticcini e tartine; gli ‘Angoli d’arte’ in cui artisti contemporanei confrontano le loro opere con le geometrie del luogo; i laboratori per ragazzi organizzati dall’Associazione Art-tù e le esercitazioni archeologiche e botaniche promosse dall’Associazione Firenze SottoSopra. Dal 30 giugno la villa è interessata, come ogni anno, al Mese mediceo ed ospita attività teatrali e le tradizionali cene prima dello spettacolo.
Con l’arrivo della bella stagione è stato rinnovato anche il Percorso didattico naturalistico che offre a grandi e piccini l’occasione di conoscere la natura che circonda la villa scoprendo varietà di piante e fiori, riconoscere gli animali e gli uccelli che popolano questi luoghi. All’interno del parco è possibile effettuare passeggiate a piedi e in mountain bike. Disponibili anche visite guidate, su prenotazione, a tema e in diverse lingue, per gruppi fino a 30 persone.
L’ingresso a Villa Peyron costa sempre 10 euro, ma questa cifra può variare in base al tipo di evento in programma ciascuna sera. La villa è sempre aperta su prenotazione, ma, dal 27 aprile, è aperta dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 18 senza bisogno di prenotare.
Per informazioni: Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron Tel.055.20066206 (ufficio) – 055.2638599 (biglietteria) – info@bardinipeyron.it

Il calendario degli eventi nelle due ville è pubblicato anche sul sito www.bardinipeyron.it

La stagione di Villa Bardini
aprile-ottobre 2012

UN TE’ A VILLA BARDINI
Un percorso tra arte scienza e musica nel suggestivo scenario di Firenze a cura di Alessandra Buyet

Programma
Giovedì 26 aprile, ore 16.30 – Firenze e il Granduca Cosimo I; Giovanni Cipriani
Giovedì 3 maggio, ore 16.30 – Con Firenze nel cuore; Riccardo Marasco
Giovedì 10 maggio ore 16.30 – Camera con vista; Carlo Sisi
Giovedì 31 maggio, ore 16.30 – Aspettando l’estate…; Vieri Torrigiani – Nell’occasione mostra mercato di piante di stagione
Sabato 5 maggio, ore 15.00 – I bambini e il giardino, Due pomeriggi alla scoperta di Firenze. Giochi, attività e animazione
Sabato 26 maggio, ore 15.00 – I bambini e il giardino. Due pomeriggi alla scoperta di Firenze. Giochi, attività e animazione

APERITIVI IN MUSICA
‘’I giovedì musicali” a cura di Giuseppe Lanzetta

Programma

Giovedì 7 giugno, ore 18
Concerto inaugurale, omaggio all’America e all’Italia
Musiche di arie celebri dalle opere di Verdi e Puccini e dalle opere di Bernstein (Porgy and Bess, West Side story)

I solisti di Toscana Classica
Soprano Rachel Birthisel
Baritono Wellington Moura
Pianista Riccardo Sandiford

Giovedì 12 luglio, ore 18

I solisti dell’Orchestra da Camera Fiorentina
Musiche di Bartok e Debussy e trascrizioni di valzer di Strauss
Quartetto d’archi e arpa
Violini Marco Lorenzini, Riccardo Capanni
Viola Leonardo Bartali
Violoncello Jacopo Luciani
Arpa Patrizia Pinto

Giovedì 13 settembre, ore 18

Quintetto a fiato dell’Orchestra da Camera Fiorentina

Le ouverture da opera trascritte per Quintetto a Fiato
W. A. Mozart, Il Flauto Magico e Le Nozze di Figaro; G. Rossini, Il Barbiere di Siviglia; G.Verdi, Nabucco
Flauto Angela Camerini
Oboe Davide Guerrieri
Clarinetto Daniele Scala, Corso Alberto Serpente
Fagotto Fabrizio Beggi

‘’I martedì musicali di Villa Bardini” a cura di Mario Ruffini’
Dal Barocco alla Firenze del Novecento”

Primo ciclo 2012

Martedì 29 maggio – ore 18:30

Ensemble San Felice
flauto dolce Marco di Manno
violoncello barocco Anna del Perugia
violoncello barocco Federico Bardazzi
tiorba Andrea Benucci
clavicembalo Francesco Fornasaro

Antonio Vivaldi
Sonata 5 in Mi minore RV 40 per violoncello e basso continuo
Sonata in Sol min. per flauto e basso continuo dal Pastor fido
Sonata 6 in Si b maggiore RV 46 per violoncello e basso continuo
Sonata 7 in Sol minore RV 42 per violoncello e basso continuo
Sonata a 2 in La min. RV 86 per flauto, violoncello e basso continuo
Sonata 9 in Mi bem. maggiore RV 39 per violoncello e basso continuo

Martedì 26 giugno – ore 18:30

Duo Morandi.Pischedda
Chiara Morandi, violino
Emilio Pischedda, violoncello

Luigi Dallapiccola Intermezzo, Ciaccona e Adagio per violoncello solo (1945)
Johann Sebastian Bach Suite n. 3 in Do maggiore per violoncello solo BWV 1009
Carlo Prosperi Whithe jazz per violino solo (1959)
Johann Sebastian Bach Partita n. 2 in Re minore per violino solo BWV 1004
Carlo Prosperi Pastorale per violino e violoncello (1979)

Matedì 17 luglio – ore 18:30

Ensemble Cherubini
Augusto Vismara, violino
Dorotea Vismara, viola
Riviera Lazeri, violoncello

Johann Sebastian Bach Sonata n. 1 in Sol minore per violino solo BWV 1001
Sylvano Bussotti Tre divertimenti nel nome di Bach per trio d’archi
Bach-Mozart Preludio e fuga per trio d’archi
Gaetano Giani Luporini Follia angelica per violino solo
Johann Sebastian Bach Suite n. 1 in Sol maggiore per violoncello solo BWV 1007
Sylvano Bussotti Solo per trio d’archi

CONFERENZE NEL VERDE
Incontri su giardino, piante e fiori a cura di Maria Chiara Pozzana

Programma

Venerdì 4 maggio, ore 16,30 – Incontro in collaborazione con la Società Italiana dell’Iris
Venerdì 21 settembre, ore 16,30 – Le piante da frutto, Angelo Lippi
Venerdì 25 ottobre, ore 16,30 – ll paesaggio e il suo doppio, Carlo Sisi

DA FATTORI AL NOVECENTO
Ciclo di conferenze, a cura di Carlo Sisi, sulla mostra allestita a Villa Bardini fino al 4 novembre

Programma

Venerdì 28 settembre, ore 17.30 – Olschki tra collezionismo ed editoria, a cura di Daniele Olschki
Venerdì 12 ottobre, ore 17.30 – Giovanni Mochi e i Macchiaioli nella collezione Del Greco Roster, a cura di Francesca Dini
Venerdì 19 ottobre, ore 17.30 – Alessandro Roster, la “superiorità” delle donne e la medicina umanitaria del primo Novecento, a cura di Simonetta Soldani
Venerdì 26 ottobre, ore 17.30 – Giorgio Roster: scienza e fotografia, a cura di Stefano Casati

CELEBRAZIONI VESPUCCIANE (1512-2012)
Amerigo Vespucci, i mercanti navigatori fiorentini e la Firenze tra ‘400 e ‘500 – Ciclo di conferenze pubbliche – Firenze, Villa Bardini (Limonaia), Costa San Giorgio 2: 11 maggio – 30 ottobre 2012, ore 17.00

Ente Cassa di Risparmio di Firenze/Progetto Cento Itinerari più Uno – Università degli Studi di Firenze/Dipartimento di Studi Storici e Geografici – Comune di Firenze – Deputazione di Storia Patria per la Toscana – Fondazione Giovanni da Verrazzano – Società di Studi Geografici

Le conferenze rientrano nel Programma biennale delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Amerigo Vespucci (1512-2012), predisposto dal Dipartimento di Studi Storici e Geografici dell’Università degli Studi di Firenze con la collaborazione della Deputazione di Storia Patria per la Toscana, della Società di Studi Geografici e della Fondazione Giovanni da Verrazzano. Il Programma ha ottenuto il finanziamento dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e culminerà nel convegno internazionale che si terrà in Palazzo Vecchio e nell’Auditorium dell’Ente Cassa di Risparmio nei giorni 22-24 novembre p.v.
Le dieci conferenze saranno tenute da studiosi fiorentini esperti in materia e affronteranno un arco articolato di argomenti, per cercare di chiarire temi e problemi della vita politica, economica e culturale della Firenze del Quattrocento e del primo Cinquecento: ovvero nell’età delle scoperte geografiche e dei grandi protagonisti della politica non solo cittadina come Lorenzo il Magnifico e Cosimo I dei Medici. Al centro dell’attenzione sta la città dell’Umanesimo, con la sua operosa e colta società di mercanti e la sua moderna scienza geografica e cartografica aperta alla conoscenza del Mondo. In questo contesto d’insieme, le relazioni punteranno a mettere a fuoco il ruolo innovativo avuto da Amerigo Vespucci e da altri intraprendenti mercanti viaggiatori fiorentini dei primi decenni del XVI secolo (come Giovanni da Verrazzano, Giovanni da Empoli, Andrea Corsali e Piero Strozzi) che, al servizio degli Stati europei disposti sull’Oceano Atlantico, contribuirono efficacemente alla scoperta e all’esplorazione e anche alla descrizione letteraria e cartografica dei mondi nuovi, verso Occidente come verso Oriente.

Programma

Venerdì 11 maggio ore 17: Giuliano Pinto (Univ. di Firenze), I mercanti fiorentini dalla Toscana all’Europa all’Atlantico (secoli XIII-XV)

Venerdì 25 maggio ore 17: Giovanni Cipriani (Univ. di Firenze), Firenze e l’assetto politico fra ‘400 e ‘500: da Lorenzo a Cosimo

Venerdì 8 giugno ore 17: Leonardo Rombai (Univ. di Firenze), La cartografia a Firenze prima e dopo Amerigo Vespucci

Venerdì 22 giugno ore 17: Filippo Camerota (Museo Galileo/Istituto e Museo di Storia della Scienza, Firenze), Gli strumenti per viaggiare: in terra e in mare

Giovedì 5 luglio ore 17: Sebastiano Gentile (Univ. di Cassino), Umanesimo e cultura geografica nel ‘400 fiorentino

Giovedì 6 settembre ore 17: Claudia Tripodi (Univ. di Firenze), La famiglia Vespucci

Giovedì 20 settembre ore 17: Luciano Formisano (Univ. di Bologna), Amerigo Vespucci

Giovedì 4 ottobre ore 17: Francesco Guidi Bruscoli (Univ. di Firenze), Giovanni da Verrazzano

Giovedì 18 ottobre ore 17: Marco Spallanzani (Univ. di Firenze), Piero Strozzi, un mercante fiorentino nelle Indie Orientali (1510-1522)

Martedì 30 ottobre ore 17: Adele Dei (Univ. di Firenze), Nel bagaglio dei viaggiatori fiorentini nelle Indie: stereotipi e retaggi culturali

Comitato scientifico:
Franco Cardini, Luciano Formisano, Sebastiano Gentile, Richard Goldthwaite, Daniela Lamberini, Carla Masetti, Giuliano Pinto, Leonardo Rombai, Federico Romero, Marco Spallanzani, Francesco Surdich e Bruno Vecchio.

Segreteria:
Dott.a Maria Grazia Geri, Fondazione Parchi Monumentali Bardini Peyron
055 200.66.206 (dal lun al ven 9.30/13.00 – 15.00/17.00) – Preferibile prenotazioni a mezzo e-mail: mg.geri@bardinipeyron.it
Paola Olivi, Società di Studi Geografici: Telefax 055 2757956 –

EVENTI SPECIALI

Giovedì 3 maggio – ore 12 – Conferenza stampa di presentazione del Premio ‘Il Monito del Giardino’ e annuncio dei vincitori di questa edizione

Martedì 8 maggio – ore 19 – Presentazione del libro di Ilaria Borletti Buitoni ‘Per un’Italia possibile’ (Mondadori) – Interverranno Carlo Sisi e Mario Lolli Ghetti. Paolo Hendel leggerà alcuni brani

Venerdì 18 maggio – ore 17 – Iniziativa promossa dal Fai Toscana ‘L’Anima ritrovata – Storie di giardini’

Villa Peyron

Stagione 2012
FIESOLE (Firenze), Via di Vincigliata, 2

Villa Peyron al Bosco di Fontelucente (di proprietà della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron) è una delle più belle dimore delle colline fiorentine e il suo parco è unico nel panorama italiano perché risente della passione del suo ideatore Paolo Peyron. E’ stato infatti creato per diletto dello stesso Peyron che, senza l’aiuto di professionisti o esperti, ha costruito il giardino nel tempo, per parti successive e senza un disegno d’insieme realizzando così una composizione di rara bellezza. In questo periodo, quando ancora gli alberi sono privi di foglie, il panorama si allarga consentendo visuali insolite ed inaspettate, specie quando le giornate sono particolarmente limpide. La villa deve il suo nome dalla presenza di un rigoglioso bosco dal quale emerge con i suoi giardini all’italiana, sviluppati su tre terrazzamenti degradanti verso Firenze, e con una grande ricchezza di fontane, distribuite nella proprietà e alimentate da una sorgente quattrocentesca che crea un laghetto immerso nella campagna a ulivi, tipica delle colline fiorentine.
Il giardino riapre il 27 aprile con le fioriture di primavera e presenta un denso programma di eventi, incontri e spettacoli rivolti a tutte le fasce d’età. Il 3 maggio partono gli ‘’Aperi_tè”, tre incontri dedicati alla storia, alle curiosità e alla gastronomia tenuti da Donatella Cirri che si concludono con la somministrazione di tè aromatizzato ai fiori, cocktail di fragole, pasticcini e tartine dal gusto ai fiori e alle erbe primaverili.
Domenica 6 maggio e domenica 17 giugno l’Associazione “Art-tù” invita ad entrare nell’incantesimo di Villa Peyron. Piccoli e grandi sono invitati a giocare con la fantasia scoprendo e risolvendo insieme i segreti del giardino e di chi lo ha abitato col laboratorio “C’era una volta il regno di Peyron…”. L’ Associazione culturale “Firenze SottoSopra” sabato 19 maggio propone invece, con l’aiuto di una archeologa, una ricerca ed uno scavo per scoprire le origini della villa. Sabato 9 giugno la stessa associazione promuove una visita-gioco per bambini chiamata “M’ingarbuglio nel cespuglio”.
La parte musicale è promossa da “Toscana Classica” che, da domenica 27 maggio, presenta l’iniziativa “Musica a pranzo” .

La casa di produzione “TEDAVI 98” promuove le attività teatrali che cominciano il 30 giugno col tradizionale “Mese Mediceo” precedute dalla cena a cura a cura di ‘Leonardo Catering’
Tornano anche gli spazi ad “Angoli d’arte 2012” in cui sono ospitate installazioni contemporanee, studiate e realizzate per questo luogo da artisti ispirati dalle verdi geometrie o dalle piante ad alto fusto che aprono inaspettati scorci sulla lontana cupola brunelleschiana di Firenze. All’interno del parco è possibile effettuare passeggiate a piedi e in mountain bike, attraverso vari itinerari che si sviluppano all’interno della proprietà e del bosco circostante. Disponibili anche visite guidate, su prenotazione, a tema e in diverse lingue, per gruppi fino a 30 persone. Con l’arrivo della bella stagione è stato rinnovato il Percorso didattico naturalistico che offre a grandi e piccini l’occasione di conoscere la natura che circonda la città di Firenze scoprendo varietà di piante e fiori, riconoscere gli animali e gli uccelli che popolano questi luoghi. La prenotazione per ogni evento o per visitare il Percorso naturalistico è obbligatoria.
Orari e prezzi per ogni tipo di evento sono comunicati sul sito www.bardinipeyron.it assieme al programma dettagliato. Rimane invariato il biglietto d’ingresso al Giardino in 10,00 € a persona. Villa Peyron è sempre aperta su prenotazione, ma dal 27 aprile è aperta senza questo obbligo, dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 18.

Questi gli eventi al momento in calendario

programma_2012